Come sudiamo

Le ghiandole sudoripare
Il nostro corpo conta circa 3 milioni di ghiandole sudoripare, distribuite soprattutto nel cavo ascellare, nel collo, sulla testa, sulla fronte, nel palmo della mano e sulle piante dei piedi. Non sono presenti nelle labbra, nel letto ungueale, nel timpano e in particolare nella zona genitale. Nelle mani, nei piedi, sulla fronte e nei cavi ascellari sono presenti fino a 350 ghiandole sudoripare in un solo centimetro quadrato.

Si distinguono ghiandole sudoripare eccrine e apocrine.
Le ghiandole sudoripare eccrine sono le più comuni nell'uomo e sono responsabili della maggior parte della quantità di sudore. Sono in comunicazione diretta con il termoregolatore centrale dell'ipotalamo, servono alla termoregolazione dell'organismo e con il sudore espellono non solo acqua, ma anche tossine e scorie metaboliche. A seconda della temperatura, ogni giorno possono essere escreti da mezzo litro a otto litri di liquidi.

Le ghiandole apocrine si differenziano in quanto rilasciano secrezioni viscose. Sono definite anche ghiandole odorifere (in inglese: "apocrine sweat glands"). Il corpo le sviluppa solo durante la pubertà, partendo dalle radici dei peli, soprattutto sotto le ascelle, intorno all'ano e nella zona genitale. Le ghiandole odorifere servono meno alla dissipazione del calore, ma sono particolarmente attivate da stimoli emotivi forti, ad esempio rabbia e dolore, paura e desiderio sessuale. Il sudore delle ghiandole apocrine è inodore quando è raggiunge la superficie cutanea. Crea un odore sgradevole solo a causa dei batteri e dei lieviti presenti sulla pelle, che decompongono il sudore. Proprio nel cavo ascellare le ghiandole sudoripare sono particolarmente grandi e le loro secrezioni producono un odore penetrante e sgradevoli macchie di sudore sotto le braccia.

Da che cosa è composto il sudore?
Il sudore è composto al 99% di acqua e contiene, oltre al cloruro di sodio, anche potassio, magnesio, fosfato, solfato, urea, acidi grassi inferiori volatili, grassi neutri, colesterina, immunoglobuline e profumi. I disturbi delle ghiandole sudoripare si possono manifestare sotto forma di sudore eccessivo (iperidrosi), sudorazione insufficiente (ipoidrosi) o completa assenza di sudorazione (anidrosi).

 

Seleziona la tua regione

Germany
Germany (Deutsch)
World
World (English)
United States
United States (English)
France
France (French)
Spain
Spain (Spanish)
Italy
Italy (Italian)
chiudere